Il Prof. Roberto Volpe Lipidologo e Ricercatore del CNR di Roma, spiega che il Ministero della Salute ha riconosciuto, attraverso la Nota 94, l’efficacia degli Omega-3 nella prevenzione cardiovascolare dei pazienti già colpiti da infarto, rendendone gratuita la prescrizione per alcune categorie di pazienti.

Sfruttando questo effetto antiaritmico, ha dimostrato di proteggere i nostri pazienti da un reinfarto e da una morte improvvisa. Questo è riconosciuto anche dal ministero della salute, attraverso la nota 94. Ebbene, si può somministrare in maniera gratuita ai nostri pazienti infartuati l’omega-3, si può somministrare per dodici o diciotto mesi a seconda della frazione di eiezione del nostro cuore e questo è importante, perché è un presidio per la prevenzione cardiovascolare, in questo caso, secondaria, cioè dopo che si ha avuto un infarto.